Erba. Per il PD la nuova rotatoria prevista per l’apertura del nuovo supermarket non è sufficiente

Erba, panoramaAd Erba la rotatoria realizzata all’incrocio fra via Volontari della Libertà, via Leopardi e via Marconi non è sufficiente per far fronte all’afflusso di clienti che arriveranno nell’area della Malpensata richiamati da Iperal, il nuovo supermercato che aprirà a metà novembre. I consiglieri del Pd ne sono convinti: «Abbiamo presentato un’interrogazione  per fare il punto sulla viabilità nell’area - dice Enrico Ghioni – perché l’inaugurazione è alle porte e da parte nostra c’è grande preoccupazione». Iperal aprirà infatti in un’area già molto congestionata a causa della presenta del passaggio a livello di corso 25 Aprile, in corrispondenza del quale si creano puntualmente lunghe code al passaggio del treno. «L’amministrazione – ricorda Ghioni – ha realizzato una rotatoria all’incrocio tra via Volontari della Libertà e via Marconi, ma mi sembra del tutto insufficiente. Voglio sapere quali altre opere sono previste e quando verranno realizzate».

Tra le opere previste c’è un’ulteriore rotatoria in via Volontari della Libertà, a pochi passi dall’entrata del liceo Galilei, con tanto di ponte sul fiume Lambro che porterà sulla parallela via Carducci: un’opera che costerà poco meno di 900mila euro e che è stata inserita nel piano delle opere pubbliche 2016. Difficile dire però quando il progetto verrà completato: secondo alcune indiscrezioni, nell’attesa potrebbe essere realizzata una rotatoria provvisoria tra l’entrata di Iperal e quella dell’azienda Tisba, sempre in via Volontari della Libertà, per gestire meglio il traffico nei primi mesi di attività.«In ogni caso ci aspettavamo che tutti i lavori venissero terminati in corrispondenza dell’apertura del supermercato, ma così non è stato. Intanto avremo più code e inquinamento in una zona già molto critica sotto il profilo viabilistico, con gravi ripercussioni sulla vita quotidiana degli erbesi».

Articolo scritto in Notizie dalla Provincia e con i tag .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>