Trenord, Gaffuri: “Abbonamenti più costosi e ingiustificabili a fronte di un servizio ferroviario drammaticamente inefficiente”

trenord“L’aumento degli abbonamenti è totalmente ingiustificabile a fronte di un servizio ferroviario totalmente fuori controllo tra continui ritardi e soppressioni e problemi con l’erogazione del bonus. E’ una vera e propria presa in giro per i tutti i pendolari lombardi stufi di una gestione pessima da parte di Trenord”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri in merito alla delibera regionale del 9 gennaio scorso che prevede un aumento del 4% del costo dei ticket ferroviari dal prossimo 1° febbraio. “Da oggi – spiega – giorno in cui si può rinnovare l’abbonamento per il mese successivo, si dovrà pagare di media dai due euro in più per gli abbonamenti mensili ai 30 euro in più per quelli annuali. Una doppia beffa visto che anche oggi si sono verificati gli ennesimi disastri su diverse linee ferroviarie. Senza investimenti il servizio rimarrà sempre lo stesso, insufficiente e carente. E’ vero che le risorse sono diminuite ma la Regione aveva tutto il dovere di affrontare il problema seriamente e non scegliendo la solita scorciatoia dell’aumento tariffario. Le indicazioni sono contenute nella legge approvata due anni fa e mai messa in pratica: razionalizzazione del servizio, integrazione tariffaria e istituzione delle agenzie che vorrei ricordare avrebbe fruttato un risparmio di ben 145 milioni di euro. Con il cambio di guardia all’assessorato ai Trasporti ci attendiamo che qualcosa si muova”.

Articolo scritto in Mobilità e con i tag , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>