Erba: il problema dei parcheggi per le biciclette

«Con l’arrivo della bella stagione anche Erba si riempie di biciclette e moto. Ma non c’è  modo di parcheggiare in spazi regolari». A parlare è Michele Spagnuolo, capogruppo del Pd. «Il problema è sentito da molti cittadini, io stesso lo provo sulla mia pelle quando lascio l’automobile in garage per girare in bici. Per non parlare poi di chi utilizza le motociclette: se la bici si può legare a un palo, per le moto più ingombranti il discorso si fa complesso». In effetti basta girare le strade del centro per vedere biciclette sui marciapiedi, appoggiate ai muri o legate ai pali. Quanto alle moto non resta che lasciarle a lato strada, cercando di non intralciare il traffico.
«Spazi riservati – ricorda Spagnuolo – ci sono davanti al municipio e al centro sportivo del Lambrone. Ci sono poi tre posti per le motociclette in corso 25 Aprile, ma sono insufficienti». Anche perché una moto non si può parcheggiare fra le strisce blu riservate alle automobili. Spagnuolo invita dunque trovare una soluzione. «Per le moto - dice – si tratta di trovare nuovi spazi. Quanto alle biciclette, la soluzione è più semplice: basta montare rastrelliere nei punti più frequentati della città». Favorire i ciclisti, conclude il capogruppo del Pd, «è anche un modo per incentivare gli erbesi a utilizzare meno  l’automobile. Ci sono realtà a noi vicine – penso a Como o a Milano – dove la bici è diventata ormai il mezzo di trasporto privilegiato».

Articolo scritto in Notizie dalla Provincia e con i tag .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>