Primarie: al voto nel Comasco in oltre 16mila

PrimSono stati 16.664 i cittadini comaschi che si sono recati quest’oggi ai seggi organizzati dai Circoli della Federazione Provinciale di Como del Partito Democratico in occasione delle Primarie per l’elezione del nuovo Segretario nazionale del PD e della nuova assemblea nazionale. Una grande affluenza che ha consentito a questa consultazione di superare la partecipazione registrata nel 2009 alle Primarie che vedevano in lizza Bersani, Franceschini e Marino. Il consistente numero di votanti che oggi si sono recati  alle urne ha premiato Matteo Renzi che ha raccolto 11.480 preferenze (pari al 68,89%), davanti a Giuseppe Civati (3.250 voti, 19,50%) de a Gianni Cuperlo (1.934 voti, 11,16%).

«E’ stata una grande giornata di democrazia – sottolinea Savina Marelli, Segretaria Provinciale del PD Como -. Tante persone hanno dimostrato, con la loro partecipazione e il loro voto, di credere nel Partito Democratico quale  punto di rifermento ed interlocutore affidabile in grado di dare una risposta al Paese per farlo uscire dalla crisi politica, economica e sociale che non accenna ad allentare la morsa. Segnale di come tanti elettori guardino, con speranza e fiducia, al futuro ed al ruolo che un PD unito può giocare per affrontare le sfide che ci attendono. Ringrazio, infine, sentitamente i volontari che hanno permesso una perfetta riuscita di questa giornata allestendo e curando i numerosi seggi sparsi su tutto il territorio provinciale».

Alcune peculiarità di queste Primarie: il voto della partecipante più anziana è stato registrato alla Circoscrizione n° 7 di Como dove ha espresso la propria preferenza una arzilla votante di ben 100 anni di età! Nella città di Como hanno votato, nei 12 seggi disponibili, complessivamente 3.302 persone

Per ciò che concerne i candidati per l’Assemblea nazionale i risultati e gli eletti saranno comunicati nei prossimi giorni dalla Federazione Regionale in base ai voti recepiti da tutti i candidati in tutto il territorio lombardo.

Articolo scritto in Idee e politica e con i tag .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>