Expo 2015: occasioni per le imprese e le istituzioni del Comasco

expoSi è tenuta oggi, giovedì 26 settembre 2013, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica del Consiglio regionale della Lombardia, l’audizione del sottosegretario all’Expo Fabrizio Sala. Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, ha chiesto precisazioni anche sul ruolo delle province e sul coinvolgimento delle imprese non direttamente a contatto con il sito espositivo.

“Dall’audizione è emerso che i territori si devono organizzare in modo autonomo – spiega Gaffuri –. Quindi, non si può che sollecitare le amministrazioni locali a incontrarsi, progettare e proporre per non restare fuori da questa grande possibilità”.

Lo stesso dicasi, aggiunge Gaffuri, “per le imprese: il 3 e 4 ottobre si terrà, a Torino, una nuova edizione dell’International participants meeting, la piattaforma che intende far incontrare chi opera nei servizi, le istituzioni italiane, le Regioni internazionali, le aziende e le organizzazioni della società civile che avranno la possibilità di presentarsi sempre per prendere parte all’evento in modo attivo”.

 

Ma l’incontro con il sottosegretario è stato anche l’occasione per Gaffuri di “conoscere nuovi e interessanti sviluppi di alcune proposte per il coinvolgimento culturale e turistico del comasco e del lago di Como, oltre che del lecchese e di tutta la Brianza, come, ad esempio, l’intenzione di partecipare al rilancio della linea ferroviaria Como-Lecco”.

Di questo e di tutte le opportunità offerte dall’Expo parlerà il sottosegretario del Governo Maurizio Martina durante il Tavolo per la competitività che si terrà a Como il 14 ottobre 2013.

Articolo scritto in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>