Durt e appalti

piccole e micro imprese“Assicuriamo al Coordinamento dei Presidenti delle Associazioni Imprenditoriali Comasche il nostro interessamento e impegno politico affinché si provveda alla correzione prima dell’approvazione finale del testo di conversione del decreto in Senato, della norma che prevede l’introduzione del Durt”. E’ quanto si legge nella lettera di risposta   che i deputati comaschi Mauro Guerra e Chiara Braga , hanno fatto pervenire al “Tavolo dei Presidenti”. Ieri infatti, le maggiori associazioni imprenditoriali comasche avevano sollecitato un intervento diretto da parte dei parlamentari comaschi sul Documento Unico di Regolarità Tributaria.   

“Comprendiamo perfettamente – scrivono i due esponenti democratici lariani – le forti preoccupazioni e perplessità in merito all’introduzione del Documento Unico di Regolarità Tributaria, sia in quanto prevede una serie di norme, adempimenti e altri passaggi amministrativi che anziché snellire e semplificare, di fatto complicano ulteriormente le procedure burocratiche, aggravando ancora di più la vita alle imprese specie di quelle di piccole e medie dimensioni, sia perché estendere il principio della responsabilità tra imprese dal pagamento dei contributi a quello delle tasse e delle ritenute fiscali, non propriamente a carico delle aziende ma dei dipendenti, si presta ad una logica fiscale insidiosa”.

“Già nei giorni scorsi – concludono Braga e Guerra – sono giunte dal Governo importanti rassicurazioni, come ad esempio quelle riferite dal ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione D’Alia e dal viceministro all’Economia Fassina, sull’intenzione di correggere o eliminare del tutto la norma sulla responsabilità solidale negli appalti durante il passaggio al Senato. L’auspicio è che l’annunciata modifica normativa del Durt da parte di alcuni esponenti dell’Esecutivo possa trovare presto conferma a Palazzo Madama”.

Articolo scritto in Economia e lavoro e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>