A proposito del tunnel di Monza sulla SS 36…

“L’apertura della galleria di Monza rappresenta un’ottima notizia per tutta la Brianza comasca e per l’Alto Lago che può contare su più celeri collegamenti con Milano. Il Consigliere regionale del Partito Democratico, Luca Gaffuri, interviene oggi, giovedì 4 aprile, quando anche la corsia in direzione sud è percorribile del tunnel di Monza sulla superstrada 36. Un’opera di notevole importanza anche per i tanti comaschi, e i brianzoli in particolare, che usano la superstrada per Milano. “Quello di Monza era un nodo importante da sciogliere, che è costato circa cinque anni di disagi. Ora, con la nuova galleria, sarà più facile raggiungere direttamente la tangenziale nord (e di conseguenza la est) di Milano o l’autostrada A4 Milano-Torino “ continua Gaffuri. Un’infrastruttura importante che accorcia i tempi di percorrenza sulla direttrice Milano-Colico e che separa la viabilità urbana, che resta in superficie, dal traffico a lunga percorrenza, che corre in sotterraneo, riducendo fortemente gli attuali livelli di traffico (ovvero 100 mila veicoli al giorno, di cui il 20% di traffico pesante). “Tabelle orarie alla mano, già oggi, ci si potrebbe impiegare meno di un’ora da Milano a Colico con evidenti benefici per il turismo del fine settimana per tutta la zona dell’Alto Lago. Auspico che possano concludersi al più presto gli altri interventi in corso di svolgimento sul tracciato della SS 36 in modo che i vantaggi siano effettivi e ne possano beneficiare anche i turisti diretti in Valtellina o sul lago di Como. Allo stesso tempo mi auguro che tra poco, quando incominceranno i lavori sul tracciato della superstrada Milano-Meda per la realizzazione dell’autostrada Pedemontana, non si verifichino gli stessi disagi in termini di problemi alla viabilità e di tempistica complessiva che hanno caratterizzato la realizzazione del tunnel monzese. La nostra Brianza, francamente, non se lo meriterebbe” conclude Gaffuri.

Articolo scritto in Mobilità, Territorio e con i tag , , , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>