Riforma delle Province: non solo risparmio ma maggiore efficienza

«Anche a Como non possiamo sottrarci alla sfida della semplificazione degli assetti istituzionali in Lombardia, valutando positivamente il permanere quale livello intermedio tra Regione e Comuni soprattutto i più piccoli». Savina Marelli, Segretaria Provinciale del Partito Democratico, interviene sul dibattito della riforma dell’assetto territoriale dello Stato che vede coinvolte innanzitutto le amministrazioni provinciali: «Occorre aver presente l’obiettivo della riforma, che non è tanto o comunque non solo la riduzione dei costi, ma quello di consentire lo svolgimento delle funzioni di area vasta in modo efficace ed efficiente e sopratutto in modo utile per i cittadini. Per questo è necessario costruire ambiti territoriali omogenei che superino eventualmente i vecchi confini provinciali. Il Partito Democratico avrebbe voluto criteri meno stringenti e una maggiore discrezionalità del Consiglio delle Autonomie locali nella definizione dei confini ottimali, oltre che una migliore individuazione delle funzioni che meglio possono essere svolte dalle Province, come nel caso della gestione della programmazione del patrimonio scolastico agli istituti superiori». «Anche a Como partirà una fase di ascolto delle Amministrazioni comunali nonché di confronto con le forze politiche, con le rappresentanze economico/sindacali e con il mondo del volontariato – conclude – per contribuire in modo utile a questo processo di semplificazione per offrire ai cittadini una pubblica amministrazione più moderna, semplice ed efficiente».

Articolo scritto in Notizie da Como e con i tag , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>