Nomine ACSM –AGAM: Bruni sistema i suoi fedeli

Si apprende dalla stampa che il sindaco Bruni, ormai in scadenza di mandato, ha proceduto alle nomine dei consiglieri di amministrazione della società ACSM –AGAM S.p.a. di competenza del Comune di Como.

Sulla questione interviene Stefano Legnani, Segretario Cittadino PD di Como: “Tale atto, pur se formalmente legittimo, appare gravemente lesivo dell’autonomia del prossimo sindaco di Como che, come è noto, non potrà essere lo stesso Bruni.

I nuovi consiglieri di amministrazione resteranno infatti in carica per quattro anni, e quindi per un periodo di tempo di fatto poco meno inferiore a quello di durata della prossima amministrazione comunale.

Tra l’altro si tratta di nomine relative ad una società quotata in borsa che gestisce importanti servizi pubblici a favore della collettività.

Correttezza avrebbe quindi voluto che una scelta così importante fosse affidata al nuovo sindaco che dovrà indicare, unitamente alla nuova maggioranza consiliare, gli obiettivi che la ACSM –AGAM S.p.a.  dovrà perseguire nell’interesse dei cittadini di Como.

Vi è la sgradevole sensazione che attraverso queste nomine il sindaco Bruni abbia voluto, prima di lasciare il suo incarico, collocare in posti ben remunerati persone a lui legate delle quali peraltro si ignora la specifica competenza nel settore dei servizi pubblici”.

Articolo scritto in Idee e politica, Notizie da Como, Territorio e con i tag , , , .

Una risposta a Nomine ACSM –AGAM: Bruni sistema i suoi fedeli

  1. ANGELO ORSENIGO scrive:

    La stessa cosa è avvenuta a Cantù. O togliete Federazione PROVINCIALE Como e scrivete solo notizie di Como o date le notizie della Provincia.
    Ciao.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>