Braga: “Tribunali, sedi periferiche: Bianchi se la prensa con il suo Partito!”

“Viene da chiedersi se il consigliere regionale  Bianchi viva sul Lago o sulla Luna. Sarebbe bene se si ricordasse che la soppressione delle sedi periferiche dei tribunali, che tocca anche la nostra provincia, è stata disposta dalla manovra estiva approvata dal Governo Berlusconi con il voto favorevole dell’alleato della Lega Nord. Mentre il Partito Democratico ha sempre sollecitato l’importanza di un percorso graduale e basato su un confronto con le realtà locali in modo da condurre ad un’effettiva razionalizzazione del sistema giustizia. Nulla c’entra quindi, in questa vicenda il Governo Monti”. Questo il duro commento dell’on. Chiara Braga del Partito Democratico in merito alle dichiarazioni del consigliere regionale della Lega Nord, Dario Bianchi sulla vicenda della soppressione delle sedi periferiche dei tribunali.

“A noi -continua la deputata comasca presente insieme a Gaffuri  all’incontro della scorsa settimana con l’ordine degli avvocati – non interessa far demagogia, ma trovare una soluzione che non penalizzi gli operatori e gli utenti dei tribunali locali. Per questo, ricordo al consigliere Bianchi, che più di un mese fa abbiamo portato in approvazione in consiglio provinciale una mozione per avviare un percorso di analisi dei dati e di valutazione della sostenibilità economica delle sedi periferiche dei tribunali. Ciò al fine di verificare, insieme ai Comuni, se esistono le condizioni per il mantenimento di alcuni servizi, in particolare il giudice di pace, anche sul lago e quindi a Menaggio. Ci piacerebbe sapere se quell’impegno ha portato a qualche risultato ”.

Articolo scritto in Blog Dem e con i tag , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>