Voto su Cosentino: ecco la vera faccia della Lega

A scrutinio segreto, con 309 voti contrari, 298 favorevoli e 22 deputati che non hanno partecipato al voto, la Camera dice no all’arresto di Nicola Cosentino, il deputato e coordinatore campano del Pdl indagato dalla magistratura di Napoli per collusione con la camorra.

“L’on. Cosentino – commenta la deputata democratica Chiara Braga – deve dire grazie alla Lega Nord che martedì scorso, nella giunta per le Autorizzazioni a procedere della Camera, aveva votato a favore dell’arresto, salvo poi ribaltare completamente posizione al momento del voto segreto di quest’oggi in Aula. Basta andare a rileggersi la dichiarazione di voto del deputato leghista che hanno riscosso grandi applausi dai banchi del Pdl”.

“Questo rovesciamento totale di fronte – continua la parlamentare comasca -  metta a nudo, ancora una volta l’anima più bieca del  Carroccio, pronto a salvare personaggi come il deputato Cosentino accusato di avere agganci con i colletti bianchi della camorra, mentre è pronto ad evocare il pugno di ferro della legalità contro gli immigrati ai quali scadono i permessi di soggiorno”.

“Nonostante le dichiarazioni di Roberto Maroni – conclude la Braga – siano state dirette, in questo ultimo periodo, a considerare ormai chiusa l’alleanza con il Pdl, questo voto ha reso evidente la sua sconfitta dentro la Lega Nord e la prevalenza di legami ed interessi di potere ancora fortissimi tra Bossi e Berlusconi. Questo è quel che emerge dal voto di oggi; chissà cosa penseranno di tutto questo gli elettori della Lega”.

Articolo scritto in Idee e politica e con i tag , , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>