Braga: bene il ministro dell’ambiente Clini sul protocollo di Kyoto

Dal seguito dell’audizione del ministro dell’Ambiente Corrado Clini in commissione Ambiente sono venute buone notizie, in particolare sul Fondo rotativo sul Protocollo di Kyoto, introdotto dal Governo Prodi nel 2007. Dopo un blocco di quattro anni, il ministro ha confermato che i 600 milioni non sono andati perduti ed ha assicurato che da gennaio si aprirà finalmente la procedura per la presentazione delle domande di finanziamento presso gli sportelli bancari”. Lo dichiarano Raffaella Mariani e Chiara Braga, deputate del Pd in Commissione Ambiente.

“Buone notizie, quindi, per i nostri Comuni e per le imprese che potranno usufruire di finanziamenti a basso tasso di interesse per progetti che rispondano agli obiettivi di Kyoto sull’efficienza energetica, risparmio energetico ed abbattimento delle emissioni- dicono Mariani e Braga- sempre nella direzione dell’abbattimento delle emissioni, Clini ha dichiarato che saranno nella disponibilita’ del ministero altri 500 milioni provenienti dalle aste della CO2″.

Insomma, “all’inerzia che fin qui ha privato di risorse indispensabili i nostri enti locali ed il sistema produttivo -concludono le democratiche- deve corrispondere oggi una decisa accelerazione, nella gestione di risorse fondamentali per l’ambiente secondo criteri di trasparenza e di equa distribuzione”.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura, Idee e politica e con i tag , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>