I GD sui fatti di Roma

Alessandro Briccola, segretario provinciale GD, afferma: “Condividiamo in larga parte i motivi della protesta. La condizione dei giovani è precaria in tutti i sensi e serve un cambiamento in ambito economico, sociale e politico. La manifestazione di ieri è stata rovinata da una minoranza di teppisti di professione che ha reso Roma un inferno. La nostra condanna alle violenze è senza se e senza ma. Vittime di questi scontri sono stati la la maggioranza dei manifestanti pacifici, le forze dell’ordine, la città di Roma con i suoi cittadini e l’Italia in generale (oltre 900 manifestazioni nel mondo, solo a Roma scontri devastanti)”.

Barbara Vacarella, componente della segreteria provinciale GD, aggiunge: “E’ ingiusto che la voce di migliaia di giovani e non che manifestavano pacificamente sia stata cancellata dagli atti violenti e incivili di poche centinaia di teppisti. Occorre fare chiarezza e capire chi sono e come si sono organizzate questi delinquenti. Se qualcuno vuole manifestare pacificamente ha il diritto di farlo senza aver la paura di trovarsi in pericolo”.

Articolo scritto in Idee e politica e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>