Archivi tag: Italia

Viva l’Italia!

 

Sventolano le bandiere: è festa!

Un po' di sano orgoglio tutto italiano

Giovedì, 17 marzo 2011- Via le polemiche, via le provocazioni di pochi, via la retorica, via tutto. Lasciamo sullo sfondo solo il tricolore, semplice e pulito. Perché non bisogna giustificarsi di fronte ad un giorno di festa, di non lavoro. Chi dice che oggi “si doveva lavorare” (e tutti sappiamo chi è a dirlo) cade nell’equivoco: “Lavoro” non è e non deve essere il contrario di “Festa”. La festa non è contro il lavoro, e allora godiamoci queste ore libere, ascoltiamo l’inno con la mano sul cuore, riflettendo per quali valori oggi si stia a casa, ricordando che il 17 marzo del 1861 Vittorio Emanuele II ha assunto il titolo di Re d’Italia: è importante, non un dettaglio, perché sapere da dove veniamo ci dà una mano a tenere la giusta rotta per il nostro percorso futuro. Un opinionista poche settimane fa ha giustamente detto: “D’ora in poi scriverò il termine “Padania” solo fra virgolette, perché non esiste, non è reale”. L’Italia, invece, lo è. Allora festeggiamo perché non esiste niente di più naturale, per noi, di sentirci italiani.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

Non di sola Lega

Il popolo leghista

Giovedì, 3 marzo 2011- Uno stanziamento di 1,3 milioni di euro a favore delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico lombardo. Un comitato per le celebrazioni della ricorrenza, con il compito di ideare e coordinare il programma delle iniziative, proporre attività scientifiche, didattiche e divulgative, raccogliere fondi e sponsorizzazioni. L’inno nazionale italiano ad apertura delle sedute consiliari del 2011. Sono alcune delle previsioni del progetto di legge regionale, approvato in Consiglio Regionale martedì 1 marzo, con 51 voti favorevoli (Pdl, Pd, IDV, SEL, Pensionati, UDC). Contrario il gruppo della Lega Nord, protagonista di un odioso ostruzionismo in aula che forse nemmeno il popolo leghista può apprezzare, e che ha portato al via libera di un ordine del giorno che prevede la costituzione di un Comitato tecnico-scientifico incaricato di definire entro tre mesi la bandiera e la festa della Regione: un cedimento alle pressioni della Lega, che però si richiama a un dettato dello Statuto regionale approvato in modo bipartisan nella scorsa legislatura. Approvati anche alcuni ordini del giorno che impegnano la Giunta a predisporre l’invio di tricolori alle sedi territoriali della Regione; redigere una legge che tenga viva la memoria della Shoah; inviare una copia della Costituzione ai cittadini lombardi al compimento dei 18 anni; tenere chiusi gli uffici della Giunta e del Consiglio nella giornata del 17 marzo, dichiarata Festa nazionale con decreto legge. Tutto sommato una buona prova del Consiglio regionale: non di sola Lega vive la Lombardia. Per fortuna.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Dov’era la Giunta regionale?

Unità d'Italia

Venerdì, 25 febbraio 2011- A vedere l’assenteismo e la scarsa partecipazione dei consiglieri e degli assessori in aula durante le discussioni sul centocinquantesimo dell’Unità d’Italia, verrebbe da chiedersi se il Pdl è a conoscenza del fatto che sul suo simbolo, tra l’azzurro, il richiamo al popolo e il nome del Presidente del Consiglio svetti una bandiera tricolore. Ad un certo punto in aula non era presente né il Presidente nè alcun assessore della Giunta Formigoni. Ogni partito, si sa, combatte le proprie battaglie e cerca di tirare l’acqua al proprio mulino, perciò l’ostruzionismo leghista non sorprende più di tanto così come non sorprendono gli strali del ministro Roberto Calderoli (ministro, ricordiamo, proficuamente pagato non solo dal popolo del sole delle alpi ma da tutti gli italiani che pagano le tasse). Spiace però osservare un così marcato disinteresse nei confronti di un argomento che, invece che scatenare polemiche, in una democrazia sana al massimo farebbe al massimo scaturire un sano confronto non offensivo. Se ne parla, se ne discute, ma con dei banchi vuoti è difficile anche con tutta la buona volontà.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento