Archivi categoria: Territorio

Castellazzo di Bollate – il recupero è possibile grazie al sostegno di Regione, Europa e privati

Castellazzo di Bollate è un vero gioiello del nord-ovest Milano e di tutta la Lombardia che, tuttavia, si trova oggi a forte rischio di degrado per le condizioni in cui versa l’antica villa di delizia, e soprattutto il caseggiato rurale. Per capire come affrontare e prevenire il disfacimento del borgo agricolo, l’VIII Commissione Agricoltura del Consiglio regionale ha effettuato una visita accompagnata dalla proprietà e dall’associazione “Amici di Castellazzo”.

Come ha dihciarato il mio collega Agostino Alloni, che ha partecipato al sopralluogo, l’Associazione ha principalmente chiesto aiuti economici per iniziare molti degli interventi in programma e per portare avanti quelli che sono già stati avviati. Personalmente, conosco Castellazzo da sempre e ho seguito l’evoluzione della sua vicenda, ma ora è venuto il momento che le istituzioni diano un sostegno efficace, al di là delle tante aspettative che l’Expo aveva sollevato.

E’ evidente che il progetto per il recupero del borgo rurale è imponente, ed è altrettanto evidente che non basta un singolo progetto o un unico contributo. Qui la visione deve essere ampia, quindi, serve un grande piano di recupero dell’esistente, che proceda per step, nel quale inserire singoli progetti, anche in visione di un futuro utilizzo.

Per quanto riguarda i fondi, come concorda anche Alloni, suggeriamo all’Associazione di avvalersi prima di tutto dei bandi europei, i cosiddetti Fesr, i Fondi europei di sviluppo regionale. Solo successivamente, tra giugno e luglio, quando sarà possibile accedervi, segnaleremo agli interessati la possibilità di partecipare al Psr, il Piano di sviluppo rurale della Lombardia.

Sicuramente, anche la Regione potrà mettere una parte, ma di questi tempi e per queste finalità non sarà tantissimo, comunque tutto aiuta. Sarà tuttavia fondamentale cercare anche il sostegno privato, attraverso ad esempio le fondazioni bancarie, che in altri casi e in altre Regioni – pensiamo solo alla Venaria Reale, in Piemonte –, hanno veramente fatto la differenza.

Milano, 10 aprile 2014

Pubblicato in Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Sert Milano città: evitare anche il depotenziamento, non solo la chiusura.

SERT MILANO CITTÀ: EVITARE ANCHE IL DEPOTENZIAMENTO, NON SOLO LA CHIUSURA.
Il Consigliere PD Carlo Borghetti, martedì 11 giugno ha richiesto con una interrogazione in aula all’Assessore alla Sanità, Mario Mantovani, e all’Assessore alle Politiche Sociali, Maria Cristina Cantù, di intervenire per evitare non solo la chiusura dei Servizi per la cura delle dipendenze (Ser.t) di via Albenga, di via Boifava e di via Suzzani, a Milano, ma anche per evitarne il depotenziamento con tagli di personale.
Borghetti ha evidenziato “il ruolo fondamentale esercitato dalle tre strutture sociosanitarie milanesi nella prevenzione, nella cura e nell’educazione alla salute, non solo rispetto alla tossicodipendenza, ma anche rispetto al problema della ludopatia, che vede sempre più crescere il numero di persone coinvolte”.
“A questi tre Servizi afferiscono oltre mille utenti: siamo soddisfatti che ne sia stata smentita la chiusura, ma sarebbe comunque opportuno potenziarli, non certo indebolirli privandoli dei ruoli apicali, anche considerato che sono ubicati in zone periferiche della città, dove il problema della tossicopendenza è più sentito”, ha concluso Borghetti.
Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare, Territorio | Lascia un commento

Tassare la prostituzione. Borghetti risponde a Cecchetti: “È struzzo chi difende i diritti umani?!”

Tassare la prostituzione. Borghetti risponde a Cecchetti: “È struzzo chi difende i diritti umani?!”

“Cecchetti accusa la mia parte politica di non avere fatto nulla, ma la Lega, che è al governo della Lombardia da 17 anni cosa ha fatto fino ad oggi? -ha dichiarato Borghetti- Lui vuole tassare la prostituzione, noi proponiamo di porre fine alla tratta delle donne e di colpire la malavita che le sfrutta. I diritti umani e la legalità vengono prima di tutto: la lotta al l’evasione si fa su ben altri fronti, e Cecchetti lo sa bene”.

Per info: scriviborghetti@gmail.com / 3493620416

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Legalità, Sicurezza, Territorio | Lascia un commento

PROSTITUZIONE. BORGHETTI (PD): “COMBATTERE LA SCHIAVITÙ ANZICHÉ TASSARE LE PROSTITUTE. DALLA LEGA LA SOLITA DEMAGOGIA”

PROSTITUZIONE. BORGHETTI (PD): “COMBATTERE LA SCHIAVITÙ ANZICHÉ TASSARE LE PROSTITUTE. DALLA LEGA LA SOLITA DEMAGOGIA”
“Altro che tassare le prostitute: occorre un’incisiva lotta alla prostituzione, alla tratta delle donne, e alla schiavitù a cui esse sono sottoposte dai cosiddetti loro datori di lavoro”.
Così Carlo Borghetti, candidato consigliere regionale del Partito Democratico della Lombardia, ha risposto alla proposta di tassare la prostituzione avanzata dal presidente uscente del Consiglio Regionale della Lombardia, il leghista Fabrizio Cecchetti.
“Quella di Cecchetti è l’ennesima bufala che parla alla pancia degli elettori solo per racimolare qualche voto -ha aggiunto Borghetti- questo atteggiamento mi fa sentire orgoglioso di stare dalla parte di Umberto Ambrosoli, per una Lombardia che lotta per il rispetto dei diritti umani e di quelli civili”.
Pubblicato in Idee e politica, Legalità, Sicurezza, Territorio | Lascia un commento

Consiglieri regionali in tour sul territorio: idee in movimento

Sabato, 18 maggo 2011- ll gruppo consigliare regionale del Pd prosegue nel suo giro per le Province lombarde e proprio ieri sera sono stato ad un incontro con gli amministratori della città e dei Comuni della provincia di Brescia, insieme ai colleghi Gaffuri, Ferrari e Girelli. Sappiamo bene come davvero il vento sia cambiato dopo le ultime elezioni amministrative e il referendum, e i segnali di questo mutamento sono stati colti in particolare dai sindaci neoeletti, che più di altri vivono questo momento con grande speranza e soprattutto con ampie aspettative rispetto all’azione che il gruppo del Partito Democratico può compiere in Regione a sostegno degli enti locali. Gli amministratori di lungo corso, invece, si sono mostrati preoccupati per la politica di questo Governo e della nostra Regione, caratterizzata nel corso degli anni da una sempre maggiore distanza dalle comunità locali, e non si tratta solo degli ingenti tagli alle risorse ma anche di mancanza di sensibilità che ha mortificato lo spirito di collaborazione comune. A dispetto dei grandi proclami su federalismo e autonomie locali, il centrodestra appare lontano e incapace di dare risposte concrete a problemi sempre più complessi. Per fare un esempio, le politiche sociali: ovunque gli amministratori lanciano un grido di dolore, chiedendo alla Regione di venire loro incontro. Da parte nostra, abbiamo mostrato loro l’ultima proposta di legge targata Pd a sostegno della non autosufficienza (consistente nella creazione di un fondo regionale da far convergere nell’assistenza ad anziani e disabili, in coordinamento con i Distretti Socio-sanitari e i Piani di zona comunali). Molti altri i temi trattati nella serata, insieme all’auspicio di mantenere stretto il legame tra il territorio e i consiglieri regionali. Oggi il giro continua, e si parlerà di navigazione lacustre e di legalità: avremo spunti da ascoltare ma anche molto da raccontare, partendo dalla legge contro la criminalità da noi promossa e approvata in Consiglio.

Pubblicato in Blog Dem, Comunicazione, Territorio | Lascia un commento

Il vento del Nord

Martedì, 17 maggio 2011 - I cittadini hanno dato ascolto all’appello di Berlusconi, esprimendo tramite le urne non solo un voto diretto per la corsa verso le grandi poltrone di primo cittadino ma anche un parere sul Governo. E il responso si legge a chiare lettere: no a Berlusconi. Significativamente, la svolta si è percepita soprattutto al Nord, dove la batosta più grossa al Pdl è arrivata dal capoluogo Milano. Il calo dei consensi verso Letizia Moratti, e verso il Premier che ancora una volta ha voluto metterci la faccia, indica una gran voglia di cambiamento e soprattutto una crepa che si apre nel centrodestra proprio in quella che era considerata la sua dimora intoccabile. Il Pdl tace, la Lega borbotta e il Terzo polo si fa i conti in tasca: il vento del Nord, quello vero, non quello “padano”, sta arrivando, e non sarà facile per il centrodestra tenergli testa. Attenzione, però: il vento per sua natura è mutevole. Noi tutti abbiamo ora una grande responsabilità, impegnarci affinché la richiesta di nuovo che arriva dalle schede elettorali non cada nel vuoto e nel tritacarne della solita politica.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Nuova musica nella città di Stradivari

Giovedì 5 maggio 2011- Un paesaggio da favola a due passi dalla riva del Po: lo scorso week-end Cremona ha fatto davvero di tutto per incantare noi consiglieri del Partito Democratico, giunti da ogni angolo della Regione nell’ambito del tour di ascolto delle Province. Un tour che non vuole essere vuota propaganda, perché senza ascolto a nulla servono i programmi, i progetti o altre azioni apparentemente più concrete ma lontane dai bisogni reali di chi quei luoghi li vive quotidianamente. Ecco allora una proposta con cui abbiamo lasciato, a malincuore, le belle strade cremonesi: portare in provincia di Cremona il call center della Sanità lombarda che nel 2004 è finito a Paternò, in Sicilia. Una contraddizione bella e buona, derivata da chissà quali assurdi giri politici, che vedeva decentrare in modo pazzesco un servizio utilissimo se operato nel territorio da chi la Lombardia la conosce bene. Durante la giornata il Pd regionale si è anche impegnato a sostenere la candidatura di “Cremona città del violino, città della musica” come patrimonio immateriale dell’Unesco e a continuare con forza a sostenere le ragioni del potenziamento del sistema idroviario e della sua integrazione con ferro e gomma nell’ottica della intermodalità.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Legge contro le mafie: un altro passo avanti

Stop alla criminalità organizzata

Giovedì, 7 aprile 2011- Il comitato ristretto di cui sono membro per conto del Partito Democratico ha concluso la stesura del testo della legge contro le mafie: ora la legge passerà in commissione per l’approvazione in Consiglio regionale entro il mese di aprile. Si tratta di un testo che era stato voluto in modo bipartisan e urgente dal Consiglio regionale dato il recente sviluppo dell’infiltrazione della criminalità organizzata nella regione Lombardia. E’ vero che la Regione non ha la possibilità di legiferare in merito agli appalti pubblici, ma questa legge le darà un importanto compito di sorveglianza aiutando anche gli enti locali e le realtà preposte ad applicare tutte le norme antimafia ad oggi vigenti. Fattore ancora più importante: per la prima volta in Lombardia la legge contiene anche norme relative alla prevenzione e contrasto al fenomeno. Altra novità è l’istituzione di un comitato di vigilanza sugli appalti pubblici soprattutto in vista di Expo2015: il comitato dovrà coordinarsi con altri organismi analoghi oggi esistenti. Sono felice di aver potuto partecipare al comitato ristretto con il collega Mirabelli anche perché i lavori sono iniziati proprio dall’ascolto di tutte le realtà che già da tempo operano nel campo. Solo così è stato possibile stendere un testo davvero completo ed efficace contro la criminalità organizzata.

Pubblicato in Legalità, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Via Crucis a Magenta col Cardinal Tettamanzi: per riflettere e sperare.

Il Cardinale Tettamanzi

Venerdì, 1 aprile 2011- Il nostro Arcivescovo, Cardinal Tettamanzi, viene come Pastore a percorrere la Via Crucis, per le strade di Magenta, accompagnato dal popolo cristiano che in lui riconosce una guida. La via della Croce, per i credenti, è insieme la memoria di un dolore ma anche la promessa di un compimento e di una pienezza, che vengono dopo la Croce, con la Resurrezione. In questo tempo difficile, segnato nel mondo e nel nostro Paese da gravi sofferenze e difficoltà, non muoia la speranza di un futuro migliore per la Città dell’Uomo già qui e ora. A ciascuno il suo cammino, il suo impegno, la sua speranza, la sua pienezza.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Lettera ai pendolari Movibus

 

Movibus

Lunedì, 28 marzo 2011 -Cari pendolari che avete partecipato alla riunione di domenica e portavoce del Comitato Fabio Olla

Desidero complimentarvi per la vostra iniziativa di domenica 27, giorno in cui il vostro attivo Comitato si è riunito per discutere dei problemi e delle prospettive di Movibus, l’azienda che gestisce il trasporto su gomma nel lotto 6 della Provincia di Milano, ovvero Legnanese, Castanese, Magentino. Non è questo un bel momento per i pendolari, che usufruiscano del trasporto pubblico su gomma o ferro, poco importa. Ritardi, soppressioni, guasti, sporcizia e affollamento non sono solo il risultato di una cattiva gestione delle aziende, ma soprattutto della disattenzione del Governo sul tema: non si spiegherebbero altrimenti gli ulteriori tagli apportati dalla Finanziaria, che ricadranno come pioggia amara su Regioni, Province e, infine, sui cittadini. Considerato inoltre che l’Altomilanese è da tempo un territorio piuttosto bistrattato (non è Provincia a sè nonostante le caratteristiche peculiari e gravita intorno a una metropoli che assorbe tutte le attenzioni) non mi stupisce che ad alzare la voce siano proprio i cittadini, le persone oneste che hanno deciso di dire basta ai disservizi e ai disagi che sono costretti a subire quotidianamente. Per questo seguo con attenzione la vicenda Movibus e chiedo che la Regione Lombardia diventi attore rilevante in questa importantissima partita.

Pubblicato in Mobilità, Territorio, Trasporti | Taggato , | Lascia un commento