Trasloco dei Sert in via Gola – Scelta inadeguata, Regione riveda la sua posizione in merito

«Un servizio che si occupa di dipendenze non può essere situato né fuori dal territorio di riferimento, né tanto meno in una zona purtroppo nota per episodi di illegalità e spaccio. Quella di Regione Lombardia è una scelta alquanto inadeguata». Lo dichiara il Vice Presidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti, a seguito della conferma della notizia dello spostamento dei Sert di via Conca del Naviglio e via Albenga nell’ex sede del Dipartimento e dell’Osservatorio sulle Dipendenze di via Gola, a Milano.
«Il Sert 2 di via Conca del Naviglio – prosegue Borghetti – era stato già oggetto a maggio dello scorso anno di un’interrogazione presentata dalla consigliera PD Sara Valmaggi e da me: l’assessore Gallera si era detto disponibile ad aprire un confronto con il Comune di Milano per la sua ricollocazione a patto di un accordo non oneroso per Regione Lombardia ma, evidentemente, l’Assessore non si è mosso in tal senso».
In ogni caso «è la Regione che deve farsi carico dei costi di gestione degli interventi di propria competenza, non certamente il Comune di Milano. Il processo di riorganizzazione delle sedi delle Ats, a seguito della riforma sanitaria, non può realizzarsi con il risultato di indebolire i servizi: auspichiamo quindi che Regione Lombardia riveda la sua posizione in merito» ha concluso Borghetti.

Milano, 28 giugno 2018

Articolo scritto in Blog Dem, Sanità e welfare.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>