Archivi del mese: gennaio 2015

Riforma sanità: al centrodestra serve uno psichiatra

RIFORMA SANITÀ: AL CENTRODESTRA SERVE UNO PSICHIATRA

Maroni ri-approva in Giunta il progetto di riforma della Sanità, spiegando che lo stop in Commissione era dovuto a mancanze solo formali e tecniche (rilevate dal Presidente del Consiglio regionale), e assicura che ci sono le coperture di Bilancio necessarie, che erano state messe in discussione. Ma il Direttore Generale dell’Assessorato alla Sanità non firma il progetto di legge, Forza Italia lo vota ma ne ha pronto un altro, Ncd non lo vota e poco dopo annuncia che ne sta preparando un altro suo… E qualcuno dalla maggioranza propone: “chiudiamoci in un convento e usciamone solo quando avremo una sintesi”… Ma che senso ha, allora, approvare un progetto di legge in Giunta, per la seconda volta, e metterlo in discussione ancora l’istante dopo? Che dire? Forse il centrodestra lombardo più che di un convento ha bisogno di una seduta dallo psichiatra…
Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse ahinoi da piangere, per i lombardi.

Pubblicato in Sanità e welfare | Lascia un commento