Archivi tag: pari opportunità

8 marzo: gli incontri del PD di Brescia

Due gli eventi PD a Brescia organizzati per celebrare la Festa della Donna: uno, il 6 marzo, dedicato al rapporto tra donna e politica e uno, il 13 marzo, concentrato sulla violenza di genere.

20150306_mazzano20150313_brescia

Pubblicato in Donne | Taggato , , | Lascia un commento

LE DONNE E LA COSTITUZIONE

Per prima cosa anch’io ringrazio il Centro Studi e il Dipartimento Donne del Partito Democratico per questo invito che ci consente – in tempi così difficili – di provare a riflettere sul lungo cammino di emancipazione compiuto dalle donne, proprio nell’anno in cui ricorrono il 150° compleanno dell’Italia unita e il 100° anniversario dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna.
Come già vi ha anticipato la Prof.ssa Apostoli, le 21 donne elette all’interno dell’Assemblea Costituente (Teresa Noce, Rita Montagnana, Nadia Spano, la più giovane venticinquenne Teresa Mattei, Lina Merlin, Maria Federici, Angela Gotelli, Maria Jervolino, Nilde Jotti, che diventerà poi la prima donna Presidente della Camera dei deputati) rappresentarono una presenza che diede finalmente voce alle donne italiane che avevano sofferto, a fianco dei loro compagni, il dramma della guerra, del fascismo e dell’occupazione tedesca.
E anche grazie al loro contributo intellettuale che la Costituzione potè guardare al futuro, potè, come disse Calamandrei “aprire le vie verso l’avvenire”, contemplando disposizioni davvero innovatrici e lungimiranti, anche rispetto a quella che poi sarebbe stata definita “questione di genere”.
Mi riferisco, in particolare – per quanto attiene al tema di questa riflessione – agli articoli: 3 (che sancisce il principio di eguaglianza formale e sostanziale), 29 (che prevede l’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi), 37 (ai sensi del quale, la donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, la stessa retribuzione dell’uomo lavoratore), 48 (secondo il quale sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne), 51 (ai sensi del quale tutti i cittadini, dell’uno e dell’altro sesso, possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza).
Si tratta di principi e di diritti che – anche una volta inseriti nel testo costituzionale – richiesero molto tempo e lunghe battaglie da parte delle donne, per poter essere attuati. E mi sento di dire che forse un’attuazione piena manca ancora oggi.
Non bastò, infatti, la solenne enunciazione di essi all’interno del dettato costituzionale per trasformare nel profondo – come sarebbe stato necessario – un Paese in cui le donne erano state da sempre Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento