Archivi tag: azione aggregante

«È dissociativo», così il Pd attacca il federalismo leghista

Federalismo sì, ma collaborativo e solidale, tutt’altro rispetto al significato dissociativo che utilizza la Lega, e che altrove ha portato disastri e guerre civili. Così l’ex sindaco di Brescia Paolo Corsini ha sintetizzato la visione democratica della svolta federalista da più parti auspicata a livello politico. Un’ampia analisi – quella offerta nella due giorni di studio dei giovani democratici del Pd bresciano – che a Fontecolo di Provaglio d’Iseo si sono incontrati per approfondire il tema «Noi, l’Italia e il Federalismo», studiando la recente riforma federalista e provando ad immaginare quale scenario futuro si possa prevedere.
CORSINI ha introdotto con il docente di Diritto costituzionale dell’Università di Brescia, Antonio D’Andrea, tracciando la storia che il concetto di federalismo ha avuto dalla sua origine, dal pensiero Kant agli Stati Uniti, fino alla declinazione italiana del termine: «Negli Usa il federalismo venne concepito secondo il motto: “Da tanti, uno”, con un’azione aggregante tra gli Stati. In Italia, dopo l’unificazione del Paese si è arrivati alla teorizzazione leghista, che ribalta il concetto: dove questo è accaduto, come nell’Ex Jugolavia alla fine degli anni Novanta, si sono verificate grandi tragedie. La Lega propone un federalismo dissociativo e un comunitarismo etno-nazionalista, che prefigura la creazione di uno Stato inesistente come la Padania».
D’Andrea si è concentrato sulle realtà territoriali e sulla necessaria definizione del loro ruolo: «Quello che conta è quale ruolo politico e decisionale avranno rispetto allo Stato centrale, ma in Parlamento non c’è nessun provvedimento in materia. Bisognerebbe riformare il bicameralismo perfetto e dedicare una Camera agli enti locali, ma non c’è Continua a leggere

Pubblicato in Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento