Nella corsa al Comune il Pd ha scelto Rosa

A 24 ore di distanza dalla presentazione di Renzo Scamperle, candidato di «Desenzano civica», ieri sera lo scrutinio delle primarie del Partito democratico ha offerto anche il nome del secondo «pretendente» per la carica di primo cittadino desenzanese. Si tratta di Rosa Leso, 62 anni, desenzanese, ex dirigente scolastica impegnata nel volontariato con esperienze anche in campo sindacale.
La candidata designata è stata consigliera comunale dal 2007 nella lista civica Pienazza, e nella consultazione interna al Pd ha ottenuto 592 voti sull´unico sfidante che era in corsa, ovvero Fiorenzo Pienazza, 63 anni, anche lui desenzanese e con una esperienza da sindaco (per 5 anni) alle spalle. Oggi in pensione dopo aver insegnato per molti anni nel Liceo «Bagatta», Pienazza ha ricevuto 429 preferenze, con uno scarto di 164 consensi.
Il voto, avvenuto ieri tra le 8 e le 20 nei sei seggi distribuiti nella città gardesana (via Gramsci, palazzo Todeschini, sala civica delle Grezze, Centro sociale di San Martino, ex comune di Rivoltella ed ex scuola elementare di Vaccarolo) ha mobilitato 1.026 persone, un numero che, osserva la stessa Rosa Leso, «è da considerarsi ottimo perchè il maltempo ha tenuto molti lontano dai seggi».
Una quarantina gli iscritti del Pd che si sono alternati durante il lavoro per la consultazione. Ed erano da poco passate le 20.45 di ieri quando Rosa Leso ha ottenuto il sicuro margine di voti per rappresentare, nelle prossime elezioni comunali del 2012, il secondo partito desenzanese. A quel punto ha abbracciato con non poca emozione Fiorenzo Pienazza.
«Non c´è dubbio che collaborerò a fianco di Rosa - ha chiarito l´ex sindaco -, e con tutti coloro che lavoreranno d´ora in avanti per prepararci alla competizione elettorale della prossima primavera».
Quanto alla vincitrice, visibilmente stanca ed emozionata, ha dichiarato: «Hanno vinto la democrazia e la partecipazione, perchè credo che 1.026 elettori siano un traguardo ragguardevole. Dico grazie a queste persone che hanno votato per i due candidati, e a loro dico anche di credere nelle idee che cercheremo di portare avanti. Sicuramente – ha aggiunto – ci sarà il massimo impegno per costruire un progetto per Desenzano e per i desenzanesi, ci metteremo al lavoro già da martedì per mettere a punto un programma elettorale che sia un´alternativa credibile per il governo della città».
La neo candidata è sposata e madre di un figlio, e dopo aver insegnato per una decina di anni è divenuta dirigente del secondo Circolo didattico di Desenzano. Il suo debutto in politica, nel Pd appunto, non le ha fatto mai abbandonare il mondo del volontariato.

Articolo scritto in Idee e politica, Territorio e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>