«Pedonalizzazioni, tutti i numeri»

Il metro di paragone è il 2008. Dopo quella data ci sono stati «solo peggioramenti» commentano gli Ecodem. Piazza Duomo è stata alleggerita dalla mostra dei parcheggi ma questo «è soltanto un passo in avanti rispetto alla situazione dell’anno scorso ed è invece due passi indietro rispetto ai traguardi raggiunti tre anni fa» spiega Paolo Vitale, coordinatore circolo Ecodem Brescia. E dati alla mano mostra come piazza Paolo IV nel 2008 ospitasse solo 38 posti auto riservati ai residenti della piazza stessa. Già nel 2009 le cose cambiano e sulla piazza viene dato il via libera alla sosta di 74 veicoli (33 per i residenti di tutto il centro storico più 41 aperti a tutti gli automobilisti). L’elenco si ferma ai recenti cambiamenti quando l’amministrazione comunale decide per 49 posti auto per tutti i residenti del centro storico (nessun posto riservato ai resdienti della piazza) più 16 parcheggi riservati a categorie speciali tra cui 12 adiacenti al Broletto. Pd e Ecodem, pur apprezzando la «virata» sulle politiche della mobilità della maggioranza, criticano però «l’eccessivo entusiasmo con cui hanno pubblicizzato la nuova regolamentazione» commenta il segretario cittadino del Pd, Giorgio De Martin. Da 38 si è passati a 74 per poi tornare a 65. Un gioco di cifre che non piace agli ecologisti e alle tante associazioni ambientaliste del territorio. Stesse critiche arrivano anche all’indirizzo di piazza Tebaldo, piazza Vittoria e del Foro.
Ecodem e Pd tornano poi sulla petizione «Piazze storiche aperte alle persone» presentata in commissione – «e poi non … accolta» – lunedì scorso. Il documento chiedeva all’amministazione che le piazze del centro storico di Brescia non fossero più adibite a parcheggio per auto. E a questo punto che i fautori delle piazze senza automobili, chiamano in causa i consiglieri. L’appello è quello di votare in consiglio comunale la petizione che i consiglieri del Pd porteranno in consiglio nelle prossime settimane. «Se i cittadini non sono riusciti a farsi ascoltare speriamo ci riescano i consiglieri comunali» continua Vitale e De Martin rincara la dose: «Se è vero che la sensibilità della maggioranza rispetto alla pedonalizzazione è cambiata, sfido uno a uno i consiglieri a votare a favore della petizione».
SOTTOLINEANO, invece, la mancanza di coinvolgimento sull’argomento della Circoscrizione Centro e delle realtà interessate (come per esempio i comercianti) Fabio Negrini del circolo Pd centro e il capogruppo Pd in Circoscrizione Centro, Giuseppe Tognazzi.
«Parlano sempre di partecipazione e poi – critica Tognazzi – quando si presenta l’occasione di avere un confronto con chi vive e opera in centro non lo fanno mai». In particolare – continua Negrini – «non siamo nemmeno d’accordo sul fatto che i veicoli debbano attraversare i portici per andare a parcheggiare in piazzetta Paganora. E’ pericoloso perchè i pedoni non sono abituati a controllare il transito dei mezzi».

Fonte: Silvia Ghilardi su Bresciaoggi

Articolo scritto in Blog Dem, Mobilità e con i tag , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>