Studenti universitari, grazie al PD più risorse. Ma l’impegno non finisce qui

studioPiccolo segnale di apertura per le Università e gli universitari lombardi. Nelle scorse settimane il PD, su segnalazione di studenti e università, aveva denunciato la mancanza di 3 milioni di euro nel bilancio del 2017: servono risorse certe per garantire non solo le borse di studio, ma anche tanti altri servizi essenziali.

Come promesso, abbiamo presentato durante la discussione sul bilancio diversi emendamenti e un ordine del giorno per chiedere un impegno verso chi frequenta le università della Lombardia per garantire a tutti gli aventi diritto la rispettiva borsa. Le università lombarde si sono già attivate negli ultimi anni per dare vita a un sistema di welfare per gli studenti universitari, coinvolgendo le diverse realtà sociali ed economiche presenti sul territorio lombardo.

Durante la sessione di bilancio, d’intesa con le altre minoranze, abbiamo sottolineato la gravità della situazione e sollecitato la Giunta a prevedere maggiori risorse. Nel corso della discussione è emersa la disponibilità da parte dell’assessore al bilancio Garavaglia  a reperire maggiori risorse nel corso dell’anno per venire incontro alle esigenze degli studenti e delle università lombarde.

Per questo, si è deciso di convergere su un ordine del giorno proposto dalla consigliera Chiara Cremonesi di Sel che impegna la Giunta a destinare eventuali nuove risorse disponibili proprio alle borse di studio e ai servizi universitari. Non abbiamo ottenuto i tre milioni mancanti, ma l’impegno nero su bianco per la Giunta è un segnale che accogliamo positivamente. Speriamo arrivino nei prossimi mesi anche le risorse di cui il mondo universitario lombardo non può davvero fare a meno.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>