Smog, un primo passo in avanti. Grazie al lavoro dei nostri sindaci

smogPiù trasporto pubblico locale, maggiori incentivi per i filtri per i vecchi diesel, sostituzione delle caldaie e adesione obbligatoria per tutti i Comuni.

I sindaci dell’Anci avrebbero voluto vedere anche questo nel Protocollo di collaborazione sull’aria che hanno firmato lunedì mattina con Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano e Arpa.

LEGGI ANCHE: Inquinamento, servono misure strutturali. Ma la maggioranza dice no

Da un lato, con questo passaggio, abbiamo finalmente degli interventi coordinati e non messi in atto in emergenza. Dall’altro, Regione Lombardia doveva agire in modo più diretto e stringente, non lasciare alla decisione dei singoli Comuni l’adesione o meno al protocollo, perché in questo modo le misure rischiano di non essere così incisive.

Tuttavia è un passo avanti ottenuto soprattutto al lavoro di squadra dei nostri sindaci – Roberto Scanagatti, presidente dell’Anci in primis -, assieme a tutti coloro che hanno apportato il proprio contributo e che sul territorio combattono ogni giorno contro l’inquinamento dell’aria e per una qualità della vita dei cittadini lombardi e dell’ambiente migliori.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>