Voto contrario alla legge di semplificazione: rischio impugnativa e mancano risorse

pirelloneIl Partito Democratico ha votato in Consiglio regionale contro la legge regionale di semplificazione 2016. Nonostante il voto positivo che abbiamo espresso su alcuni articoli, resta il giudizio negativo sia sui alcuni contenuti, sia sul mtodo di lavoro adottato dalla maggioranza.

LEGGI ANCHE: Sulla semplificazione la maggioranza fa retromarcia grazie al PD

Abbiamo espresso voto diversificato sui vari articoli perché per sua natura la legge di semplificazione è un provvedimento composito, ma il giudizio complessivo è negativo. Questa legge per molti aspetti complica anziché semplificare e viene meno al suo scopo. È il caso della normativa sui centri massaggi, che è a forte rischio di illegittimità perché configura quasi una nuova professione e contravviene a leggi nazionali. Per altri articoli rimane il dubbio che manchi la copertura finanziaria.

Nel corso della discussione è stato integrato un articolo riguardante lo sconto di una mensilità per gli inquilini delle case Aler che accettano la domiciliazione bancaria del canone d’affitto: grazie ad un emendamento condiviso, nato dall’iniziativa del consigliere Pd Onorio Rosati, l’Aler avrà facoltà di applicare ai soli “morosi incolpevoli”, ovvero a chi non paga perché non può, piani di rientro modulati compatibili con le loro condizioni economiche e senza oneri aggiuntivi.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>