Senza parole, ma non certo in silenzio

Segnaliamo l’editoriale dell’ultimo numero della newsletter del Gruppo PD

C’è un’espressione che ben conoscono gli amanti delle vignette umoristiche e che ha accompagnato la storia del genere in Italia: “senza parole”. Viene utilizzata quando l’effetto comico e surreale della situazione rappresentata è così evidente da non aver bisogno di aggiungere altri commenti.
L’espressione descrive bene quello che si è visto negli ultimi giorni in Regione Lombardia. E da più punti di vista.
Continua a leggere qui

2 comments

  1. Ma sul territorio non vedo ne volantini ne amplificazioni di questa triste vicenda.
    Almeno a Soncino
    Buon giornata
    Nello

  2. Redazione 7 marzo 2016 at 10:42 - Author

    Proprio ieri eravano in 260 piazze della Lombardia, comprese 30 a Cremona




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>