Città metropolitana, da Regione è mancato il coraggio

milano_duomoDa Regione Lombardia è mancato il coraggio sulla legge regionale 260 relativa alla Riforma del sistema delle Autonomie della Regione e alle disposizioni sulla Città metropolitana. Sulla base delle indicazioni della legge Delrio si poteva dare un maggior ruolo alla città metropolitana, ma così non è stato.
Il provvedimento è passato con il solo voto della maggioranza, il Partito democratico e il Patto civico si sono astenuti

È positivo che ci sia la legge sul quale la città metropolitana può iniziare a lavorare, ci rammarichiamo però del fatto che Regione non abbia accolto la nostra ipotesi di lasciare le deleghe sull’agricoltura e sulle biblioteche. Siamo riusciti comunque a far accogliere le istanze dei comuni sullo stralcio dell’articolo che proponeva il parco unico della cintura metropolitana sul quale si intraprenderà in futuro un cammino condiviso e non un’imposizione da parte della Giunta. Ora c’é da lavorare e speriamo che Regione Lombardia sia pronta a collaborare con la nuova istituzione.

Noi del Pd, per la nostra competenza su città metropolitana e comune di Milano, ci siamo e speriamo che questo segni un cambio di passo per lo sviluppo della nuova istituzione.

Fabio Pizzul, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>