Riforma della sanità, non ci accontentiamo di generiche aperture

decalogo3_meritoChe le proposte da noi poste alla maggioranza fossero giuste e ragionevoli lo sapevamo già, senza bisogno che lo dichiarasse Maroni. Constatiamo però, dopo la seconda riunione del tavolo di confronto (leggi qui per saperne di più), che la strada per passare dalle enunciazioni di principio alla scrittura in legge è ancora molto in salita. Pesa in particolare il no alla revisione delle funzioni di Ats e Asst e su questo si dimostra che tra noi e il centrodestra c’é ancora molta distanza. Il confronto comunque resta aperto.

Maroni sappia che non ci accontenteremo di generiche aperture sui principi. Abbiamo posto questioni importanti e di buon senso e su queste vogliamo vedere proposte concrete: articoli di legge e fondi in bilancio. Il confronto riparte da lì. Altrimenti siamo pronti a tenere la maggioranza in Aula ad agosto.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>