Autonomia: fra Regione e Governo una trattativa senza retropensieri

Il Pd lombardo risponde al presidente della Regione Roberto Maroni che ha dichiarato che incontrerà giovedì il sottosegretario di Stato Gian Claudio Bressa in merito all’apertura della trattativa sul trasferimento di maggiore autonomia alla Regione Lombardia. Maroni intende così rispondere a una lettera che lo stesso Bressa aveva inviato dopo l’approvazione da parte del Consiglio regionale del referendum consultivo in merito al raggiungimento di maggiore autonomia.

pirelloneMaroni fa bene ad incontrare il sottosegretario Bressa, ma sgomberi il campo da condizioni irricevibili. Si può discutere da subito del trasferimento di alcune competenze sulla tutela dell’ambiente, governo del territorio, ricerca e innovazione, politiche del lavoro e la formazione. Ma dire che il referendum si farà lo stesso non ha senso. E viene il dubbio che non ci sia l’intenzione di discutere veramente con il governo. Maroni intavoli la trattativa senza retropensieri e noi saremo con lui, se invece intende tirare in lungo per tenere in piedi la bandierina del referendum noi continueremo a denunciare l’inutile spreco di soldi e di tempo a danno dei lombardi.

LEGGI ANCHE: Il referendum da 30 milioni non serve, parola del Governo

Insistere sul referendum è solo perdere tempo e allontanare il raggiungimento di maggiore autonomia per la Lombardia. L’anno prossimo in primavera ci sarà probabilmente la consultazione confermativa sulla riforma della Costituzione: è plausibile che contemporaneamente si tenga un referendum che fa riferimento alla Carta pre-riforma? Oggi c’è disponibilità del governo ad aprire la trattativa ed è una novità importante, Maroni dimostri di tenere alla Lombardia più che alla propaganda della Lega.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>