Riforma sanità, tutto resta in alto mare grazie alla maggioranza

sanitàLa proposta del Pd resta quella di una riforma vera del sistema socio-sanitario per affrontare meglio i bisogni della popolazione e le nuove emergenze. Il percorso di riforma socio-sanitaria oggi in Commissione è finalmente stato avviato, e prevede il percorso di audizioni che avevamo proposto, ma il progetto di legge in discussione è quello di Maroni, diverso da quello che depositerà Ncd. Tutto resta in alto mare quindi. (Leggi anche: Nella maggioranza dilettanti allo sbaraglio)
La maggioranza, nonostante Rizzi (Lega) tiri dritto, non sa in realtà che pesci pigliare e non sappiamo ancora se e quando farà sintesi tra progetti diversi. Prima del 3 febbraio non si cominceranno le audizioni e poi occorreranno settimane per metterle in calendario: di tempo se n’è perso sin troppo a causa della confusione del centrodestra. Il Pd ha depositato la sua proposta, peraltro coerente con il Patto per la salute e la normativa nazionale, da mesi, e da mesi aspetta un confronto che ancora non c’è stato.

Sara Valmaggi e Carlo Borghetti, consiglieri regionali PD

1 comment

  1. Pingback: Riforma sanità e i tre diversi testi della maggioranza | BlogDem




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>