Legge di stabilità e spending review in Lombardia

Anziché piangersi addosso Maroni dovrebbe farci sapere perché non ha ancora fatto nulla per una seria spending review regionale, a partire dalle società e dagli enti regionali, dall’efficientamento della spesa per beni e servizi e dal taglio dei costi per la comunicazione, per fare solo tre esempi. Che fine ha fatto, per esempio la centrale unica di acquisto per tutta la sanità lombarda? Anziché tenere sterili conferenze stampa ponga mano alla macchina regionale, che è ipertrofica e costosa.
Il presidente non ci provi a scaricare sulle province tutto il tema del trasporto pubblico locale: non giochi a scaricabarile da una parte e dall’altra, perché non è serio di fronte a una manovra che tenta di dare le risposte che il Paese si attende. Nel frattempo attendiamo con fiducia l’esito del lavoro di Chiamparino, orientato al riconoscimento dei costi standard.

Alessandro Alfieri, segretario regionale PD ed Enrico Brambilla, capogruppo PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>