Altro che rimpasto, qualche accordicchio non può risolvere lo stallo della giunta

maroniAlla Lombardia, più che un rimpasto serve un progetto, una visione, obiettivi chiari e la capacità di realizzarli. Non è certo con un accordicchio, un aggiustamento della giunta attuale che si può risolvere la situazione di stallo in cui si trova la Regione. Il rimpasto, dato ormai per certo, serve a cercare di tenere insieme una maggioranza vacillante che stenta a trovare sintesi sulle cose importanti, come la riforma della sanità o la legge sul consumo di suolo. E serve a Maroni, già indebolito da guai giudiziari che non promettono nulla di buono. Quel che ne deriva è la paralisi dell’istituzione, con il Consiglio che non si riunisce perché non ha leggi da discutere, e che addirittura fatica a comporre un’agenda credibile da qui a fine anno.

Enrico Brambilla, capogruppo Pd 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>