Expo 2015: Per una Lombardia più accogliente

expoRendere la Lombardia più moderna e accogliente per i visitatori di Expo 2015. È l’intento con cui il gruppo regionale del PD avanza dieci proposte alla giunta regionale. Proposte pratiche, concrete, per una spesa contenuta ma che possono dare il segnale di una Regione al passo con le realtà europee e internazionali con cui si confronta.

Ecco le proposte:

-  Dotare i treni regionali di Trenord del collegamento WI-FI, per permettere ai visitatori di utilizzare i loro smartphone, i loro tablet o i loro portatili per studiare le destinazioni, per scoprirne altre, per prenotare una stanza in hotel o per acquistare biglietti per mostre e musei.

-  Attrezzare aree di sosta e di parcheggio per Camper nei pressi delle maggiori mete turistiche che ancora ne sono sprovviste, per accogliere anche questa fascia di turisti itineranti.

-  Utilizzare, come proposto da Stefano Boeri, il patrimonio artistico non esposto di Brera allestendo mostre diffuse sul territorio anche negli edifici di proprietà della Regione.

-  Mantenere l’esperienza del Mercato al buio all’interno del padiglione Italia

-  Favorire con risorse apposite l’aggiornamento tecnologico per le sale cinematografiche e teatrali in modo da permettere la sottotitolazione in lingua inglese, a beneficio sempre dei visitatori di Expo.

-  Garantire che le compagnie di spettacolo dal vivo (balletto, teatro, opera) presenti in regione possano prolungare i loro cartelloni anche durante i mesi estivi

-  Varare un bando per giovani artisti, perché durante i sei mesi dell’esposizione possano realizzare spettacoli e installazioni diffuse nella città di Milano e in Regione

-  Integrare la segnaletica per i luoghi di maggior interesse e per gli impianti sportivi con cartelli in lingua inglese

-  Disporre finanziamenti ad hoc per le società sportive di base per favorire l’organizzazione di eventi di sport per tutti in città, anche a beneficio dei visitatori di Expo

-  Rendere fruibili agli stranieri gli impianti sportivi presenti in città e in regione, attraverso l’adeguamento della segnaletica nelle diverse lingue e prevedendone l’apertura anche durante tutti i mesi di Expo, ovviando alla consueta chiusura estiva.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>