Oggi i lombardi hanno 30 milioni di euro in meno grazie alla maggioranza

bilancio_referendumOggi i lombardi hanno 30 milioni di euro in meno. Il centrodestra ha deciso di spenderli per un referendum inutile, senza effetti pratici, che serve solo alla Lega per piantare la propria bandierina ideologica. Il bilancio che esce dall’Aula è ben al di sotto delle necessità della nostra regione, che si attende interventi forti per il rilancio dell’economia e dello sviluppo, prima di tutto per dare quel lavoro che troppo spesso manca.
In Parlamento si stanno finalmente facendo le riforme tanto attese, come il taglio dell’Irap del 10% e la detassazione del 15% sui nuovi investimenti. E anche quelle che riguardano le funzioni delle Regioni: è lì che occorre lavorare per garantire alla Lombardia quel grado di autonomia che merita. Senza sprechi di soldi e senza nuove regioni a statuto speciale, che non servono a nessuno.

LEGGI ANCHE: 40 modi per utilzzare bene i 30 milioni di euro: dal lavoro alle famiglie

Nell’assestamento al bilancio 2014 approvato in Consiglio regionale (con 43 voti a favore e 25 contrari) al Pd sono stati bocciati la gran parte degli emendamenti, ma alcuni temi sono riusciti a passare tra le strette maglie della maggioranza. In particolare, tra gli altri, un emendamento che istituisce all’interno di Finlombarda un fondo regionale per la riqualificazione del patrimonio delle Aler e un ordine del giorno sul monitoraggio dei fondi europei, così importanti per il nostro sistema produttivo.

Enrico Brambilla, capogruppo PD

2 comments

  1. Pingback: La “cara” indipenza lombarda | Gian Antonio Girelli

  2. Pingback: Lega sconcertante, escamotage per il referendum sullo statuto speciale | BlogDem




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>