Diecimila orti per la Lombardia: parte il percorso della nostra legge (VIDEO)

ortoUn lascito per Expo: 10mila orti didattici, sociali, urbani e collettivi da realizzare in pochi mesi, ma che rimarranno per sempre. E’ l’idea che sottende il progetto di legge del Gruppo regionale del Pd il cui iter è iniziato mercoledì 9 luglio in VIII Commissione Agricoltura del Consiglio regionale.
Ecco il video della diretta web in cui vi abbiamo presentato il progetto. Con Fabio Pizzul ci sono Marco Carra, primo firmatario del progetto, Chiara Bisconti, assessore al Comune di Milano e Giuseppe Manni, presidente del Parco Nord Milano.

 

PER RIVEDERE LE ALTRE DIRETTE WEB CLICCA QUI

GLI ORTI DI EXPO – Presentazione PDL 136 (2)
Orti Urbani – La mappa di Coldiretti
PDL n. 130
«L’assessorato lo giudica in maniera positiva, in Commissione ha già avuto un buon riscontro, a breve inizieranno le audizioni. Quindi non dovremmo trovare ostacoli nell’approvarlo e portarlo in Aula velocemente», spiega Marco Carra, consigliere regionale del Pd. «È il nostro modo per dire stop al consumo di suolo, di restituire spazi ai cittadini, di permettere un risparmio del 10% stimato sulla spesa alimentare delle famiglie . La chiamano rivoluzione gentile ed è fatta del ritorno alla terra, del recupero di aree degradate, di orti comunitari. Non si tratta, dunque, solo di piccoli appezzamenti in cui il singolo coltiva la sua verdura, ma di un vero e proprio momento di socialità in cui le persone si ritrovano a lavorare assieme e a dividere i prodotti».
Tutta un’altra idea da quella che è appena stata approvata dalla maggioranza, ha detto alla presentazione il capogruppo Pd Enrico Brambilla, richiamandosi alla legge ‘ammazzaboschi’ votata solo poche ore prima. «Per noi la vera scommessa di Expo non è nemmeno quanta gente verrà in visita, ma far ripensare al mondo intero gli stili di vita, il modello di nutrizione. Ci soddisfa, comunque, il fatto che in un contesto di Consiglio regionale che non brilla per produzione legislativa, ci possa essere spazio e tempo per far approdare in Aula al più presto un progetto di questo genere, che mi auguro trovi l’appoggio della maggioranza».
Chiara Bisconti, assessore comunale di Milano, responsabile del patrimonio Verde e, non per nulla, della qualità della vita, è intervenuta durante la diretta web per la presentazione del progetto: «Quella degli orti è una componente antica, ma che sta prendendo piede in fasce inaspettate della popolazione. Milano conta, perciò, 800 particelle ortive, ma anche fenomeni nuovi come i giardini condivisi, gli orti nelle scuole, realtà associative dove l’elemento orto significa qualità della vita, ma ha anche uno scopo educativo, appunto. Insomma, è la campagna che entra in città, è un verde non più ornamentale, ma espressione di vita del singolo. Questo è il cuore di Expo e all’amministrazione comunale piace che venga abbinato agli orti. Oltre tutto, di  questi tempi, è un progetto non solo poco costoso, ma che porta addirittura risparmio perché è la presa in carico diretta da parte dei cittadini della cura del verde».
Una testimonianza della bontà dell’iniziativa l’ha portata Giuseppe Manni, presidente del Parco Nord Milano, dove gli orti sociali sono già 400: «Nel parco curiamo l’orto in un certo modo, con precise regole, il 10 per cento della superficie va destinata a fiori, non si piantano alberi, non si usano materiali di recupero come vecchi tubi o pezzi di lamiera, si tengono periodicamente delle assemblee molto partecipate». Gli utenti? «Fino a oggi maggiormente pensionati, ma adesso chiunque segue i corsi per poi aggiudicarsi un pezzetto di terra da coltivare per sé e la propria famiglia, anche molti giovani. Ma ci servono sostegni legislativi ed economici: ben venga la legge del Pd».

4 comments

  1. Fabrizio Bottini (Da Facebook) 9 luglio 2014 at 11:11 -

    Molto postmoderno, anzi anni ’30: la famiglia che integra il salario coltivando l’orto. Al primo congresso dell’INU gli insediamenti di case con orti venivano definiti “intercittà”

  2. Pingback: Gli orti della Lombardia nascono grazie al PD | BlogDem




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>