Una maggioranza solida (che ha solo bisogno di un altro rimpasto)

palazzo lombardiaSono passati solo pochi giorni dal serrate le file e il centrodestra è di nuovo a discutere di rimpasti. Quel che è chiaro è che la riforma della sanità è entrata finalmente nell’agenda ma a portarla a termine non sarà Mantovani.
È già successo nell’ultimo rimpasto che Maroni rispondesse alle pressioni degli alleati dicendo di non essere un’agenzia di collocamento, e sappiamo com’è andata a finire: ha nominato due sottosegretari in più. Vedremo quel che Maroni dovrà concedere questa volta per tenere insieme una maggioranza dall’equilibrio sempre più precario.

Enrico Brambilla, capogruppo PD in Regione

 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>