Ampliare gli orari negli ospedali? Cara Lega, per farlo servono risorse non basta la propaganda

sanitàUna mozione per prestazioni diagnostiche fuori orario per abbattere le liste d’attesa sulla falsariga del Veneto. A costo zero. La chiede la Lega Nord all’assessore alla Sanità Mantovani.
Peccato che Regione Veneto per allargare gli orari delle prestazioni diagnostiche e ambulatoriali lo scorso anno ha messo a bilancio risorse aggiuntive per 30 milioni di euro. La Giunta lombarda solo pochi mesi fa ha fatto invece un’altra scelta: ha deciso di spendere 25 milioni di euro per comprare pacchetti di prestazioni a strutture private per allargare l’offerta, allo stesso scopo di abbattere le liste d’attesa. I risultati sono stati evidentemente insoddisfacenti visto che oggi vengono sulla nostra proposta.
Il Pd, infatti, già lo scorso ottobre aveva chiesto di seguire il modello partito dal Veneto e poi utilizzato da altre regioni come la Puglia, ampliando l’orario di accesso alle strutture pubbliche. Non sa forse la mano destra cosa fa la sinistra?
Sara Valmaggi, vicepresidente del Consiglio regionale




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>