La Corte dei conti promuove il bilancio 2013 del PD

La sezione regionale di controllo della Corte dei Conti non ha riscontrato alcuna irregolarità nei conti del gruppo regionale del Pd per il 2013. Promossi anche il Patto civico e il movimento 5 stelle, mentre alcune contestazioni vengono mosse alla Lega e al PDL, anche se non è chiaro se siano attribuibili alla legislatura precedente o a quella attuale, iniziata di fatto a fine marzo dello scorso anno. Sul nostro sito trovate i due rendiconti relativi al 2013. Da marzo a dicembre il Pd ha ricevuto per spese di funzionamento dal Consiglio regionale poco meno di 52mila euro e ne ha spesi 27mila, dei quali la maggior parte, circa 17mila, per stampa e comunicazione.
«É bene – spiega il capogruppo Enrico Brambilla – che i cittadini sappiano che i fondi sono stati tagliati drasticamente e che li utilizziamo con estrema cautela, anche perché le norme non sono del tutto chiare nemmeno ora. Non c’é più alcun rimborso, ogni consigliere provvede di tasca propria e le poche spese effettuate riguardano servizi indispensabili al buon funzionamento del nostro gruppo». Ovviamente il gruppo del Partito democratico risponde per sé, non per ciò che fanno gli altri gruppi.
(Articolo tratta dalla newsletter del Gruppo PD)




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>