Più che speciale è un flop: la maggioranza di Maroni si spacca

asinoMaroni in questo momento non ha i numeri, ne prenda atto. Lo stop sulla Regione autonoma è uno schiaffo al governatore e al suo partito. In compenso, grazie alla responsabilità dell’opposizione il Consiglio regionale ha votato un ordine del giorno che sostiene il disegno di legge di riforma della Costituzione presentata alle Camere dal presidente Renzi ma che, in linea con quanto chiesto dalle altre Regioni italiane, chiede che si rafforzi il ruolo del Senato delle autonomie e si specifichino meglio i compiti delle regioni, verso un regionalismo più avanzato e più efficiente.

Enrico Brambilla in merito alla mancata votazione, per assenza del numero legale, dell’ordine del giorno di Lega, Lista Maroni, Forza Italia e Fratelli d’Italia che impegnava Maroni a chiedere al Governo di rendere la Lombardia Regione a statuto speciale. Il consiglio è riconvocato per giovedì alle 10.
(Nella foto il consigliere Ciocca, assente al momento del cotnrollo del numero legale, durante la protesta inscenata in mattinata dalla Lega)

2 comments

  1. Pingback: La maggioranza? Per salvarla Maroni costretto a svendere le poltrone | BlogDem

  2. Pingback: Io sostengo 2 candidati: Alberto Vergalli e Sergio Gandi | Il Blog di Filippo Schwamenthal




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>