Caso Micron, soddisfatti per l’accordo raggiunto

micron_fotoSiamo soddisfatti per l’accordo raggiunto nella notte tra lavoratori e azienda nella vertenza sindacale della Micron, uno degli ultimi pezzi del distretto hi tech vimercatese che rischiava di lasciare su un campo già devastato da chiusure e delocalizzazioni, altre vittime della crisi. Va riconosciuto il forte impegno delle istituzioni e in particolare del Governo, che si è adoperato per una buona conclusione della vicenda, attraverso gli impegni con ST.
Dobbiamo tutelare quel che resta del distretto brianzolo di microelettronica ed è ora compito di Regione Lombardia vigilare sull’uso della cassa integrazione e degli strumenti di accompagnamento alla ricollocazione scelti dall’azienda. Restano alcuni punti critici che son dovuti, oltre ai sacrifici personali ai quali dovranno in ogni caso sottoporsi i lavoratori da ricollocare, alla mancanza ancora di una soluzione chiara per una cinquantina di essi. Infine resta aperto il capitolo sugli investimenti sulla microelettronica, a partire dall’agenda digitale. Occorre favorire la riattivazione di investimenti pubblici e privati sui nodi strategici delle infrastrutture regionali e nazionali, come chiediamo del resto nel nostro documento di contrasto alla crisi, che porteremo in Aula il 29 aprile in occasione della seduta straordinaria.

Enrico Brambilla, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>