Genitori separati: dobbiamo pensare a tutti i minori, senza discriminazioni

genitori_separatiIn Lombardia le separazioni (nel solo 2011) sono state oltre 15mila e il numero non è diminuito negli ultimi due anni. In molti casi le separazioni sono causa di nuove povertà e determinano purtroppo ricadute, non solo sui coniugi, ma anche sui figli minori sia di tipo psicologico che di tipo economico. Si tratta dunque di una problematica di grande attualità sulla quale intervenire.
In Regione ne stiamo discutendo con il progetto di legge n. 49 “Norme a tutela dei genitori separati e/o divorziati e dei loro figli”.
Di questo provvedimento si discute da ottobre, quando il Pd ha abbandonato il gruppo di lavoro dal momento che, da parte della maggioranza, non c’è stata alcuna volontà di estendere anche ai genitori non coniugati la possibilità di accedere alle misure. Invece vanno tutelati tutti coloro che ne sono coinvolti, non soltanto i padri divorziati, così come vorrebbe la Lega Nord. Nel momento in cui abbiamo capito che non si poteva andare oltre il provvedimento della Giunta – che ha previsto per 6 mesi un contributo pari a 400 euro al mese che è andato per l’85% alle madri separate – , ci siamo sfilati perché così si rischia di fare una legge inutile.
Occorre invece pensare a tutte le situazioni di difficoltà causate dalle rotture di legami e soprattutto ai bambini, senza discriminare tra figli di genitori sposati e figli nati all’interno di coppie di fatto. Serve dunque da un lato ampliare la tutela e dall’altra prevedere uno stanziamento aggiuntivo, oltre a quello fatto dalla Giunta: un milione di euro è uno stanziamento troppo esiguo, la nostra proposta prevedeva un fondo di 2 milioni e mezzo di euro per il primo anno.

Marco Carra, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>