Presidi, era meglio far iniziare il lavoro subito ai vincitori

scuolaQuello di venerdì avrebbe dovuto essere un giorno di festa per i nuovi presidi lombardi, ma si è trasformato nell’ennesima beffa a un metro dal traguardo. Ora, lo spettro per i nuovi presidi è il pronunciamento del Tar, previsto per mercoledì prossimo, sul ricorso presentato riguardo presunte irregolarità nella composizione della nuova commissione che ha portato a termine il concorso. Un’eventuale sospensiva, in attesa della sentenza di merito di luglio, potrebbe bloccare nuovamente il concorso. Ecco perché i nuovi dirigenti chiedono a gran voce di poter effettivamente prendere servizio lunedì: si sentirebbero più tutelati rispetto all’eventuale sentenza negativa del tribunale amministrativo regionale.
E se la decisione del Ministero pare tutelare la continuità didattica, pur apprezzando la considerazione necessaria a questa dimensione che dimostra attenzione agli studenti, assicura che per la delicata situazione lombarda avremmo auspicato un maggior coraggio da parte del Miur nel portare a termine le procedure per dichiarare chiuso il concorso. Speriamo che non venga bloccato nuovamente e, nella malaugurata ipotesi contraria, chiediamo con forza che venga evitata qualsiasi ipotesi di far arrivare in Lombardia dirigenti da altre regioni. Su questo fronte mi impegno a fare di tutto perché ciò non accada.
Nonostante riconosca che, stamani, a Palazzo Lombardia, il clima non fosse proprio di festa, facciamo i complimenti ai 355 che da oggi sono ufficialmente nuovi presidi in Lombardia e auguro loro buon lavoro anche se, ormai, sembra che questo debba iniziare solo dal 1° settembre.

Fabio Pizzul, consigliere regionale Pd

3 comments

  1. Pingback: Vicenda presidi, la Lombardia non merita questo | BlogDem

  2. Quello che chiedono a gran voce i vincitori di concorso, ossia di prendere servizio lunedì, é una gran stupidata. Molti di loro insegnano su classi terminali, arriverebbe un supplente per accompagnare gli alunni alla maturità, proprio un bel servizio alla comunità!!! Ma anche loro, non capiscono che caos provocherebbero? Mi domando come faranno i presidi, in tutto il marasma della vicenda, la decisione tardiva di far prendere servizio settembre é stata una decisione motivata. Pensare a Giugno è un’altra stupidata. Cari signori tornate a scuola e mettete i piedi per terra, vivete sulla luna, povero PD!!

  3. Pingback: Vicenda presidi, trovata una soluzione | PD Lombardia




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>