Cultura: Maroni e i suoi si diano da fare invece che continuare con inutili polemiche

libriBasta con queste uscite scomposte e questi continui attacchi a Roma: suonano solo come un tentativo di nascondere il fatto che la Giunta Maroni è ferma e non fa nulla. Sono scuse per coprire il vuoto pneumatico dell’attuale governo di Regione Lombardia. Ci riferiamo all’uscita dell’assessore Cappellini che tuona contro i soldi dati ai beni culturali del sud d’Italia.
Non avendo granché da proporre all’attenzione dei cittadini, Maroni ha scelto di scatenare i suoi in una serie di affermazioni che possano dare materiale ai media e nascondere il sostanziale stallo della sua amministrazione. E Cappellini riveste bene il ruolo di rilanciare la polemica con Roma, salvo poi dare come prospettiva per la cultura lombarda la tutela delle “lingue” e delle tradizioni locali. In vista di Expo quello che conta è l’intero sistema culturale italiano e la Lombardia ha valore solo se risulta inserita in un circuito più vasto. Meglio dunque collaborare, dialogare con Roma e presentare progetti di reale respiro nazionale e internazionale piuttosto che continuare a lanciare strali.

Fabio Pizzul, consigliere regionale PD 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>