Sostegno alla maternità, nessuna distinzione in base al colore della pelle

donna_incintaCriteri più selettivi per l’accesso ai fondi Nasko e Cresco a partire dall’obbligo di cinque anni di residenza in Lombardia per la madre. È l’incredibile proposta della giunta regionale con l’assessore Cantù secondo cui i criteri verranno definiti entro la fine del mese da un gruppo di lavoro. Questo taglierebbe fuori una gran parte della platea: dalla nascita di questa misura infatti Regione Lombardia ha impegnato 18 miliori di euro e di questi il 75% è andato a favore di donne extracomunitarie. Le misure di sostegno devono essere attivate senza distinzioni del colore della pelle, con attenzione, semmai, alle situazioni di maggiore fragilità e tenendo conto della situazione socioeconomica delle donne.

Sara Valmaggi e Carlo Borghetti, consiglieri regionali PD

1 comment




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>