Bene le novità per Generazione web, ma l’assessore vuole usare i soldi per l’edilizia scolastica

scuolaSi è parlato ancora del sistema dotale per la scuola e di Generazione Web in Commissione Cultura e Istruzione del Consiglio regionale. L’assessore Aprea ha riconosciuto il mal funzionamento della piattaforma attraverso la quale è stato veicolato il bando di Generazione Web. E ha assicurato che verranno prese nuovamente in considerazione le richieste non evase e rimaste al palo a causa di questi disguidi.
Siamo, invece, abbastanza perplessi per l’annuncio che l’assessore ci ha dato e cioè che i fondi per Generazione Web saranno raddoppiati, da 7,7 milioni di euro a 15, utilizzando, per colmare la differenza, i soldi dell’edilizia scolastica. Abbiamo, perciò, chiesto che venga al più presto messa a disposizione sul bilancio regionale la cifra che Finlombarda stanzierà per il credito agevolato destinato all’edilizia scolastica. Si tratta di 28 milioni di euro da parte di Regione Lombardia e di 40 da parte dello Stato. Chiediamo anche che vengano messi quanto prima a bando i 2 milioni di contributi regionali destinati alla manutenzione e ristrutturazione degli edifici.
Sempre su Generazione web la disponibilità dell’assessore a ragionare su una nostra proposta a proposito del cosiddetto Byod, ovvero la possibilità di finanziare l’acquisto di un device da parte degli utilizzatori. Si potrebbe usare questa modalità non per pagare alle scuole i dispositivi, ma per agevolare l’acquisto degli stessi alle famiglie, in modo più economico e costruttivo anche per il futuro dei ragazzi e per moltiplicare la diffusione degli apparati, magari anche tramite accordi e convenzioni con i produttori degli stessi.
Sul fronte del Buono scuola, infine, non resta da fare altro che prendere atto del fatto che Regione Lombardia non indietreggia di un passo, decidendo di continuare a penalizzare, con queste modalità, le famiglie più deboli.

Fabio Pizzul, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>