Mozione sulle armi, basta con le strumentalizzazioni della Lega

aulaÈ ora di finirla con la strumentalizzazione di problemi seri a puro uso di interesse di partito. La mozione di Rolfi sulle “iniziative finalizzate a snellire le pratiche burocratiche necessarie per l’esportazione di armi, sulla base delle nuove normative introdotte dal regolamento n.258 del 2012 approvato dal Parlamento europeo”, oltre che essere del tutto imprecisa dal punto di vista formale e basata su elementi e dati  non verificati, non tiene minimamente conto del confronto in atto tra i produttori del settore delle armi e il governo su una corretta applicazione dei regolamenti europei. Per questo abbiamo votato contro questa mozione.
Rimane fondamentale distinguere un vero contrasto alla burocrazia (e da qui è nata la nostra richiesta di rinviare allo specifico gruppo di lavoro gli approfondimenti sul tema) e  una riflessione sulla produzione di armi in territorio italiano e lombardo. E’ un tema da  affrontare con serietà, attraverso la distinzione tra armi sportive (quelle usate alle Olimpiadi o per l’esercizio della caccia), armi civili date in uso alle forze di polizia, armi civili messe su libero mercato e armi da guerra. Crediamo siano settori che esigano impostazioni normative e divieti del tutto particolari. Non devono e non possono essere banalizzati all’interno di una mozione di pura propaganda, di estrema disinformazione e di semplice finalità mediatica.
E’ ora che in Regione Lombardia la maggioranza, invece che populismo di basso profilo, metta in campo azioni vere, in aiuto a un’economia in difficoltà che ha bisogno di competenza, chiarezza e fatti concreti, non di una ininterrotta campagna elettorale.

Gian Antonio Girelli e Fabio Pizzul, consiglieri regionali Pd




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>