Liste d’attesa in sanità: il video della diretta web

Nuovo appuntamento con le nostre dirette web. Mercoledì 4 dicembre abbiamo approfondito un tema che abbiamo già toccato come Gruppo Pd: quello delle liste d’attesa in sanità per esami specialistici. (VIDEO)
Ne hanno parlato Sara Valmaggi e Fabio Pizzul con Giuseppe Gambarelli, Spi Cgil Lombardia.

PER RIVEDERE LE ALTRE DIRETTE WEB

 

5 comments

  1. Massimo (da Fb) 4 dicembre 2013 at 10:10 -

    Direi questo è il frutto di 15 anni di politica del centro destra, però nel privato accreditato la situazione non è cosi i tempi di attesa per le prestazioni è nettamente inferiore, anche se ultimamente causa i tagli dissennati del governo Monti la situazione sta peggiorando. In modo particolare per le visite e le ecografie sono state introdotte in tutte le strutture tariffe private “agevolate”!!

  2. Circa un anno fa, con una prescrizione datata settembre 2012, telefonai al numero verde della sanità lombarda per prenotare una mammografia in Mangiagalli (dove esiste una mia cartella e dove vado da quasi 10 anni) e il primo posto disponibile risultò il 19 dicembre dell’anno successivo. Sì, avete capito bene, tra qualche giorno.
    Decisi di tenermi stretto quell’appuntamento e mi feci prescrivere dal medico curante un’altra mammografia che effettuai in una struttura privata accreditata dopo soltanto qualche giorno.
    Ieri ho voluto togliermi una curiosità e ho richiamato il numero verde per sentire, in caso avessi dovuto spostare il mio appuntamento dell’ormai prossimo 19 dicembre, quale sarebbe stata la prossima data disponibile. Senza neanche scomporsi molto il ragazzo del call center mi ha risposto: il 5 dicembre del 2014…Non mi sembra che la situazione sia molto cambiata, rispetto allo scorso anno. Cosa ne pensate?

  3. da FB
    Qualcuno vuole per cortesia chiarire perché in Italia bisogna aspettare ere giurassiche per fare questi esami? Stessa cosa per il pronto soccorso… 3 anni fa, in Giappone, una mia compagna di viaggio si è fratturata la spalla e portata in un ospedale di Tokyo l’hanno visitata dopo appena 30′. Siamo antropologicamente inferiori ai Giapponesi. non so, forse sì.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>