Rinnovare l’impegno delle istituzioni e dei cittadini contro ogni organizzazione mafiosa

quartooggiaroL’omicidio dei fratelli Tatone a tre giorni di distanza l’uno dall’altro riporta alla luce dei riflettori la presenza della criminalità organizzata nel tessuto sociale della città di Milano. È in casi come questi che la pubblica opinione è costretta a fare i conti con la presenza delle mafie nelle strade delle nostre città, una presenza che altrimenti agisce in modo molto più subdolo ma altrettanto pericoloso e corrosivo del vivere civile.
Una volta di più occorre rinnovare l’impegno delle istituzioni e dei cittadini contro ogni organizzazione mafiosa, anche con la consapevolezza che le forze dell’ordine e gli inquirenti che lavorano alacremente su questo fronte stanno ottenendo importanti risultati, com’è successo qualche giorno fa con i diciassette arresti frutto delle rivelazioni di Lea Garofalo. Come Commissione antimafia regionale ribadiamo il nostro impegno a sensibilizzare, vigilare e monitorare sulle diverse manifestazioni di criminalità organizzata presenti nella nostra regione.

Gian Antonio Girelli, presidente della commissione speciale antimafia della Regione Lombardia 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>