Competitività: Lombardia solo 128esima in Europa

europaNella perdita di competitività della Lombardia corruzione e infiltrazioni malavitose sono state determinanti. Essere retrocessi al centoventottesimo posto come realtà territoriale per competitività è un fatto particolarmente grave che evidenzia la crisi che stiamo attraversando, ma soprattutto la difficoltà a individuare vie di uscita credibili e praticabili.
La retrocessione della Lombardia nella classifica delle regioni europee è insomma in gran parte figlio dello stesso sistema che lo scorso autunno portò alle dimissioni del Consiglio Regionale e che non poteva non aver generato begli ultimi anni ripercussioni anche sul sistema socioeconomico.
Certo, sulla vicenda pesa in parte la politica nazionale e chi ci ha governato negli ultimi anni, prima dei Governi di emergenza, ma non poco incidono comportamenti e responsabilità lombarde. Per smantellare la corruzione, dichiara il presidente dell’Antimafia, occorrono una maggior trasparenza in ogni atto della pubblica amministrazione, un’iniziativa legislativa più incisiva nel contrasto e nella prevenzione, un allontanamento di tutto quel personale politico e tecnico coinvolto a vari livelli in fenomeni malavitosi.
Serve insomma un cambio di passo con l’obiettivo di voler dare concretezza all’azione politica e trasmettere agli operatori economici e ai possibili investitori l’idea che la Lombardia e, in generale, l’Italia possono e vogliono tornare a essere luoghi di legalità diffusa, di garanzia, di trasparenza e di pari opportunità, di democrazia vera e matura.

 Gianantonio Girelli (Pd), presidente della Commissione speciale Antimafia del Consiglio regionale della Lombardia

1 comment

  1. Pingback: Aspettando la fine della sonnecchiosa estate lombarda | BlogDem




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>