Prezzo del latte: soddisfatti per la trattativa. Dal prossimo anno remunerazione più alta

latteSiamo soddisfatti dell’accordo raggiunto tra i produttori di latte e l’industria di trasformazione che durerà fino alla fine dell’anno. Soprattutto ci fa piacere che i primi a esprimere soddisfazione siano stati, in questa fase, proprio i produttori.
Contiamo sul fatto che quando la trattativa sul prezzo del latte riprenderà – auspicabilmente prima della fine dell’anno per non trovarsi a gennaio nella stessa situazione – si riesca ad avere una remunerazione più alta di quella attuale, che tenga conto dei costi di produzione e che garantisca tutti gli attori della filiera, anche considerando che nel frattempo entrerà in vigore il nuovo regime della Pac.
Come abbiamo sempre sostenuto, le trattative non possono trovare un esito positivo in un solo incontro, ma necessitano di una paziente negoziazione che può portare a buoni risultati soprattutto quando vi è autorevolezza nei promotori dei tavoli.
Ringraziamo pertanto il Ministro per le Politiche agricole De Girolamo nonché l’assessore regionale all’Agricoltura Fava per avere, per primo, convocato il tavolo tra le parti, come più volte avevamo richiesto.
Tuttavia, siamo stupiti dai toni immotivatamente bellicosi delle dichiarazioni dello stesso assessore, che reitera l’intenzione di scrivere al Ministro francese dell’Agricoltura senza più alcun valido motivo. Occorre un buon rapporto fatto di dialogo e collaborazione tra i vari livelli istituzionali per arrivare a ottenere risultati soddisfacenti, senza pregiudiziali o inutili scontri.

Marco Carra (PD) e Paolo Micheli (Patto civico)




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>