Aler Milano: quadro disastroso, serve un accertamento serio delle responsabilità

Il quadro delineato in Aula dal presidente Maroni su Aler Milano è catastrofico. Le cifre presentate nel suo intervento, peraltro gran parte già contenute nella relazione stilata dagli amministratori al bilancio consultivo del 2012, meritano che sia fatta un’ operazione verità.

aler-vialeromagnaSi stima intorno agli 80 milioni di euro il buco di bilancio di Aler Milano nel secondo semestre del 2013.  Apprezziamo la scelta di informare il Consiglio della situazione disastrosa in cui versa l’Aler di Milano e cogliamo positivamente l’ intenzione della Giunta di voler lavorare con il comune di Milano per riuscire a trovare le modalità di collaborazione per delineare da subito un piano di risanamento dell’azienda. Noi annunciamo sin da ora la volontà di collaborare, sia nella Commissione competente sia in Consiglio, ma al tempo diciamo che è necessario accertare seriamente le responsabilità di coloro che hanno permesso che si arrivasse a questa situazione. Il presidente Maroni ha confermato che verrà garantita la continuità gestionale ma la nostra preoccupazione è rivolta soprattutto al personale non vorremmo che  gli effetti della cattiva gestione perpetuata in questi anni dai vertici aziendali ricadano sui lavoratori.

Nella nostra proposta di riforma abbiamo inserito una voce che rende obbligatorio per legge la valutazione semestrale dei direttori generali. Così come in qualsiasi azienda privata, i responsabili della gestione operativa delle Aler devono misurarsi con i risultati ottenuti sulla base degli obiettivi assegnati e nel caso di cattiva amministrazione deve essere prevista la possibilità di revocare l’incarico prima della scadenza quinquennale. Vista la situazione prospettata oggi diventa un passaggio fondamentale e non più procrastinabile. Ci si chiede cosa hanno fatto fin ad oggi coloro che dovevano controllare l’attività di questa azienda.

Alessandro Alfieri, capogruppo PD, e Onorio Rosati, consigliere regionale PD

2 comments

  1. In relazione al buco di bilancio di Aler Lombadia Vi potrebbe interessare questa vicenda.
    A Besana Brianza a discapito delle condizioni igienico sanitarie e di totale insicurezza pare che abitino alcune famiglie: http://bit.ly/13LmLvy

    Il cantiere fa parte di un progetto avviato nel 2004 dalla Regione Lombardia è tra i più consistenti mai avviati in Europa che prevedeva la realizzazione di circa 125 abitazioni: http://bit.ly/12psFmP

    Tale progetto venne proposto anche in altre regioni d’Italia.
    Dal 2009 ad oggi il cantiere in autocostruzione avviato dal Comune di Ravenna è rimasto interrotto a causa del fallimento della società Alisei SRL beneficiaria dell’appalto: http://bit.ly/10oH94f




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>